8 Aprile 2020
Sostenere e promuovere i formaggi Dop

Piccole produzioni che mantengono in vita territori svantaggiati

Ci sono anche la Robiola di Roccaverano e la Toma Piemontese, fra i formaggi a Denominazione di Origine Protetta (Dop) oggetto della richiesta di sostegno avanzata da Coldiretti alla Regione Piemonte.

E' un momento particolare e difficile – dichiara Diego Furia, direttore di Coldiretti Asti - per il comparto lattiero-caseario. Queste piccole produzioni, dal punto di vista quantitativo, ma grandi per l'eccellenza che sanno esprimere, caratterizzano i nostri territori collinari altrimenti disabitati che, proprio grazie al lavoro dei nostri imprenditori, invece vengono mantenuti in vita e sono parte del nostro grande patrimonio turistico e culturale”.

Per questo – sottolinea il presidente di Coldiretti Asti e vice presidente di Coldiretti Piemonte, Marco Reggio - abbiamo chiesto alla Regione che le nobili produzioni Dop di tutto il Piemonte, possano rientrare tra quelle da sostenere mediante aiuti commerciali e di filiera. Abbiamo, inoltre, sollecitato la Regione affinché si interfacci direttamente con la GDO piemontese per incentivare l’acquisto di prodotti Made in Piemonte in modo da incentivare l’economia del nostro territorio, ancor più in un momento così delicato”.

Coldiretti, d’altronde, in questo periodo ha fatto appello alla grande distribuzione affinché sostenesse con atti concreti il #MangiaItaliano”.

I FORMAGGI DOP DELL'ASTIGIANO

ROBIOLA ROCCAVERANO

La zona di provenienza del latte, di trasformazione, di raggiungimento dei termini di maturazione previsti e il confezionamento comprende il territorio amministrativo dei seguenti comuni della provincia di Asti: Bubbio, Cessole, Loazzolo, Mombaldone, Monastero Bormida, Olmo Gentile, Roccaverano, San Giorgio Scarampi, Serole e Vesime; della provincia di Alessandria: Castelletto d'Erro, Denice, Malvicino, Merana, Montechiaro d'Acqui, Pareto, Ponti, Spigno Monferrato ed il territorio del comune di Cartosio ubicato sulla sponda sinistra del torrente Erro.

TOMA PIEMONTESE

La zona di provenienza del latte, di trasformazione, e stagionatura del formaggio Toma Piemontese comprende il territorio amministrativo delle province di: Novara, Vercelli, Biella, Torino, Cuneo, Verbania Cusio Ossola, nonché dei comuni di Monastero Bormida, Roccaverano, Mombaldone, Olmo Gentile e Serole in provincia di Asti, e di Acqui Terme, Terzo, Bistagno, Ponti e Denice in provincia di Alessandria.

APP Campagna Amica
Leggi tutti gli articoli

Leggi tutti gli articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi