6 Luglio 2020
Molti Centri Estivi si spostano dalla città alla campagna

Piccoli coltivatori

Donne Impresa Coldiretti Asti ha accolto in agriturismo i primi ragazzi di una parrocchia

“Le aziende agricole possono essere il luogo ideale in cui accogliere piccoli gruppi di bambini e ragazzi in tutta sicurezza, tenendo conto delle necessità di distanziamento e igiene previste dalle normative anti-Covid. Siamo contenti di poter aiutare le parrocchie, i Comuni e chi necessita di trovare un'adeguata location per ospitare i centri estivi”. Sono le parole del direttore di Coldiretti Asti, Diego Furia, che la settimana scorsa ha accolto, presso l'agriturismo “Ca' d' Pinot” di Barbara Zavattero, i primi ragazzi del centro estivo dell'Oratorio della Parrocchia di San Pietro.

Grazie al coordinamento Donne Impresa Coldiretti Asti e alla rete degli agriturismi di Campagna Amica, è stato possibile raccogliere l'appello lanciato dal Comune di Asti e da don Mauro Canta e individuare così l'azienda agrituristica in regione Valterza per accogliere i ragazzi. “Abbiamo individuato anche altre strutture ricettive adatte ad affrontare adeguatamente le esigenze di sicurezza – annuncia Furia – e per tutta l'estate potremo quindi ospitare altri gruppi di bambini dai 5 ai 12 anni e dar loro la possibilità di passare una mattinata fra la natura, alla scoperta del mondo agricolo e della vita contadina”.

L’esperienza all’agriturismo Ca' d’ Pinot che in questi giorni i ragazzi stanno vivendo inizia di buon mattino con un pieno di energia a base di pane e confettura di pesche e ciliegie, merenda apprezzata da tutti, anche dai bimbi più scettici, un ottimo modo per ricaricare le batterie con cibo sano e a chilometri zero. La giornata prosegue poi con la visita al grande orto, dove i piccoli “agricoltori” possono trapiantare insalata, raccogliere i frutti della terra, come i fagiolini, e osservare pomodori e zucchine in piena maturazione.

“Vedere la curiosità dei bambini e la partecipazione attiva alla vita di campagna - commenta Micaela Soldano, responsabile di Donne Impresa Coldiretti Asti – dà ancora più senso al grande lavoro delle nostre aziende sul territorio. Oggi, ancor di più, emerge la multifunzionalità, il senso di accoglienza e comunità che sono alla base della filosofia e delle attività promosse da Coldiretti”.

“Le nostre aziende agricole, gli agriturismi, le fattorie didattiche – evidenzia il presidente di Coldiretti Asti, Marco Reggio – possono anche offrire un percorso di educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni e la possibilità di produrre in modo sostenibile. Possiamo e vogliamo mettere a disposizione di tutti i nostri spazi all’aperto per offrire sostegno ai genitori e ai bambini. E poi abbiamo il grande valore della pedagogia attiva, delle attività pratiche ed esperienziali dirette, come seminare, raccogliere, trasformare, manipolare a contatto con la natura, gli animali e le piante, nelle stalle, negli orti e in cucina”.

 

IN TUTTA SICUREZZA NELLE AZIENDE AGRICOLE

Le linee guida per la gestione in sicurezza delle attività pensate per la socialità ed il gioco di bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza Covid-19, sono contenute nell’allegato n. 8 del Dcpm del 17 maggio 2020. Si tratta di una sorta di protocollo operativo, poi vistato e adattato dalle Regioni, sul quale occorre prestare particolare attenzione per garantire la massima sicurezza.

Gli aspetti presi in considerazione riguardano l'accesso, l'accompagnamento e il ritiro dei minorenni, il triage in accoglienza e l'accessibilità alle strutture, le attenzioni speciali per l’accoglienza di minorenni con disabilità, il rapporto tra minorenni e lo spazio disponibile, il rapporto numerico fra il personale e i minorenni e il loro distanziamento, i principi d’igiene e pulizia, i criteri di selezione del personale e di formazione degli operatori, gli orientamenti per la programmazione delle attività, il progetto organizzativo del servizio offerto.

Le aziende agricole, gli agriturismi e le fattorie didattiche, già in gran parte opportunamente attrezzate, sono luoghi particolarmente adatti per accogliere scolaresche, gruppi, famiglie e tutti coloro che intendono passare qualche ora in pieno relax e a contatto con la natura.