29 Gennaio 2008
Condifesa per le colture

Martedì 29 gennaio alle ore 11,30 ad Asti presso il “Consorzio di Difesa” alla presenza dei rappresentanti del Consiglio del Consorzio di Difesa di Asti e dei rappresentanti della Giunta dello Sna provinciale, è stato  sottoscritto il Protocollo di Intesa. Le firme sono state apposte dal Presidente  del Consorzio Provinciale Per La Difesa Delle Colture Agrarie Dalle Avversità Atmosferiche Di Asti Luigi Perfumo e dal Presidente del  Sindacato Nazionale Agenti Di Assicurazione Provinciale Di Asti (“Sna”) Salvatore Palma.
Il  Protocollo di Intesa nasce per assicurare un servizio più efficace e più rispondente alle necessità delle aziende agricole considerando che è la copertura assicurativa l’intervento più funzionale per salvaguardare i produttori agricoli dalle avversità atmosferiche.  Si vuole instaurare una maggiore sinergia tra Agenti di Assicurazione e Consorzio di Difesa a garanzia di  una maggiore tutela e un servizio più rispondente alle attuali esigenze. “Tenevamo particolarmente a questo Protocollo di Intesa -  sottolinea il Presidente del Consorzio di Difesa Luigi Perfumo - anche se per la loro natura Consorzio e Sindacato degli Agenti spesso sono stati su posizioni non omogenee, ora si impegnano a fornire un servizio in piena collaborazione a vantaggio di tutte le aziende agricole associate”.
I punti principali del Protocollo di Intesa prevedono un impegno da parte degli Agenti di assicurazione iscritti allo Sna a mettere a disposizione la loro esperienza professionale per instaurare con il Consorzio un rapporto duraturo di consulenza operativa nello spirito di stimolare una più consapevole e allargata base associativa nell’interesse degli associati al Consorzio.
Il Protocollo include l’istituzione di un “Tavolo tecnico permanente” che sarà formato da rappresentanti di entrambe le parti. Il tavolo tecnico si riunirà con cadenza periodica e dovrà discutere e trovare le migliori soluzioni ai problemi inerenti alle assicurazioni contro le avversità atmosferiche, inoltre dovrà convocare tutti gli Agenti iscritti ogniqualvolta intervengano variazioni tecniche o normative relative alla materia.
Questa collaborazione tende inoltre a ricercare l’armonizzazione tra i  criteri di valutazione dei periti delle varie Compagnie nel valutare i danni da avversità atmosferiche e a impegnare gli Agenti di Assicurazione ad attuare nel modo più proficuo possibile il decreto ministeriale n. 102 del 2004 che stabilisce l’ossatura degli interventi ministeriali per la parziale copertura dei premi assicurativi a carico delle aziende agricole.
Tra i  diversi  interventi di apprezzamento per l’iniziativa si sottolineano quelli dell’Assessore provinciale Mario Aresca e del Dott. Paolo Guercio Dirigente Responsabile settore Agricoltura Provinciale. Durante la conferenza  il Presidente Luigi Perfumo  ha offerto uno spunto propositivo affinché in sede normativa tutte le polizze innovative prevedano una soglia di intervento pari o superiore al 30% al fine di garantire una maggiore tutela degli assicurati. 
Il Consorzio di Difesa, che attualmente conta 1600 aziende associate (quasi il 20% del P.LV. agricolo (Prodotto Lordo Vendibile)), con la firma del Protocollo di Intesa si propone di aumentare questa percentuale in modo significativo. I dati economici coinvolti registrano nel 2007 8.047 ettari di colture per un valore assicurato di € 32.423.255,00,  i premi pagati alle compagnie assicurative ammontano complessivamente a  € 2.055.480,00 per un risarcimento totale di € 607.852,00.

APP Campagna Amica
Leggi tutti gli articoli

Leggi tutti gli articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi